Investire nella genitorialità

Investire nella genitorialità – Uno strumento per il rilancio e la resilienza dei territori negli scenari post-pandemici, realizzato nel 2020 in partnership con l’Università degli Studi di Torino, è un rapporto di ricerca che affronta il cambiamento sociale imposto dall’emergenza sanitaria da Covid-19 come un’opportunità di progresso in grado di attivare la capacità di resilienza di individui e organizzazioni, guardando alla genitorialità come uno strumento su cui investire per migliorare le chances di vita dei soggetti coinvolti (bambini, genitori, comunità). L’argomentazione è supportata da un’indagine multi-tecnica che integra la rassegna della letteratura (scientifica, istituzionale e professionale) a circostanziati rilievi empirici.

Obiettivi

Nell’ambito del rapporto di ricerca “Investire nella genitorialità – Uno strumento per il rilancio e la resilienza dei territori negli scenari post-pandemici”, l’attenzione è focalizzata sui seguenti aspetti:

  • le valenze della genitorialità e i bisogni emergenti di madri/padri;
  • il ruolo della genitorialità nel disegno di welfare e le condizioni che possono trasformare tale linea di impegno in uno strumento che alimenti la crescita del capitale umano dei bambini, dei genitori e, più in generale, delle comunità;
  • il programma di rilancio delle politiche familiari in Italia, avviato dall’Esecutivo a fine 2019, e delle misure messe in campo per contrastare gli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
  • le strategie che negli scenari post-pandemici potranno favorire – a mezzo di un qualificato investimento nella prima infanzia e nel sostegno alla genitorialità – il rilancio economico del Sistema Italia e il miglioramento dei livelli di coesione sociale.

Metodo di ricerca e modalità di diffusione

L’argomentazione è supportata da un’indagine multi-tecnica che integra la rassegna della letteratura (scientifica, istituzionale e professionale) a circostanziati rilievi empirici, derivanti da interviste in profondità a testimoni privilegiati, dai principali database statistici e dalle ricerche che, in tempo reale, hanno monitorato le trasformazioni dei comportamenti e delle esigenze delle popolazioni target nelle fasi di lockdown e di successiva ripartenza.

Lo studio è disponibile con licenza Creative Commons per consentirne la libera circolazione in rete. E’ reperibile nel catalogo internazionale delle opere pubblicate dall’Università degli Studi di Torino ed è presente anche in collane@unito.it per consentirne una maggiore visibilità e diffusione nella comunità scientifica.

Cliccare qui per scaricare il rapporto di ricerca completo “Investire nella genitorialità”.

Referente progettuale e relativi contatti

Eleonora Cardillo
E-mail: eleonora.cardillo@fondazioneulaopcrt.it
Telefono: 342-6590223

Allegati
Report finale - investire nella genitorialità 2020